Escursioni e bici a Vipiteno

Escursioni:

Vipiteno è inserito nel mezzo di una regione escursionistica favolosa con una scelta escursionistica straordinaria. Prolungate passeggiate lungo l’Isarco sino a raggiungere i prati adiacenti, lungo le sponde dei rii della Val di Vizze e della Val di Ridanna oppure lungo l’antica via di trasporto di minerali da Maiern al vicolo di Ridanna … camminerete comodamente immersi nell’aria buona e nella tranquilla natura senza troppo affaticarvi e senza salite particolari.

Potrete però anche passeggiare lungo i sentieri per le malghe presenti presso il limite del bosco. Qui troverete il malgaro e la malgara che staranno lavorando con tutta la loro straordinaria naturalità. FortificateVi con i prodotti fatti in casa, latte, formaggio grigio e burro fresco.

Per gli escursionisti molto in forma proponiamo gite per i rifugi di alta montagna oppure salite sulle impressionanti cime presenti nell’intorno, di queste alcune possono essere raggiunte anche senza esperienza di arrampicata.

 

Bici

La cittadina di Vipiteno è situata sul percorso ciclistico del Brennero (tratto della pista ciclabile Monaco – Verona) e offre inoltre le vicine salite per il Passo Giovo (2099 mt) e per il Passo Pennes (2214 mt), 2 tracciati stradali di alta qualità per appassionati della bici di corsa. Anche per gli amici della Mountainbike abbiamo a disposizione numerose proposte sia per principianti che anche professionisti, a seconda delle capacità e della preparazione è possibile praticare anche il “downhill”. Le vallate circostanti di Ridanna, Val di Vizze, Val di Giovo, Fleres e Racines possono essere raggiunte anche con la bici, prima di continuare la gita lungo strade forestali e sentieri verso le maghe ove vi potete fermare e riposare.

 

Proposte per escursioni

Dolomieu – sentiero delle sei malghe

(ca. 3 ore di camminata – punto di partenza stazione di monte – impianto di Monte Cavallo)

Il mondo delle pietre in questa zona è un vero e proprio “Eldorado” per esperti di minerali. Qui è stata scritta parte della storia della Geologia: Lo scienziato e avventuriero francese Dolomieu ha scoperto qui la roccia “dolomia” poi denominata con il suo nome. Da allora le note “Dolomiti”, presenti più a sudest, portano il suo nome. Vi attendono originali malghe dei contadini di Vipiteno con i tipici prodotti di latte fatti in casa. GodeteVi il riposo e la sosta con formaggio grigio, burro fresco oppure latte ancora tiepido.

Punto di partenza è la stazione di valle del Monte Cavallo a Vipiteno. Con la funivia salite sino alla stazione di monte (1860 m). Seguite poi la segnaletica del sentieri Nr. 19. Attraverso la malga “Vallming” verso Ladurns passando per la malga “Troffring” sino a “Allriss” nella Valle di Fleres. Con i mezzi di trasporto pubblici potete ritornare comodamente a Vipiteno.

 

Escursione sulle Cime bianche di Telves 2588 mt.

(ca. 3 ore di camminata – punto di partenza stazione di monte – impianto di Monte Cavallo)

Punto di partenza è la stazione di valle del Monte Cavallo a Vipiteno. Seguendo il sentiero Nr. 19, oppure comodamente con la funivia, raggiungete la stazione di monte del Monte Cavallo (1860 m). Proseguite poi verso sinistra in direzione malga “Kuhalm” e poi deviate sul sentiero nr. 23. Lungo pendii piuttosto ripidi il sentiero si sviluppa verso la forcella “Ochsenscharte”. Seguendo poi il sentiero a serpentina raggiungete la cima est delle Cime Bianche di Telves (2566 mt). Il percorso di ritorno avviene dapprima lungo il sentiero descritto sino a raggiungere la forcella “Ochsenscharte”. Da questo punto l’escursionista può scegliere tra 2 sentieri
a) senza segnaletica attraverso le malghe, passando per il laghetto “Grubenlacke”, sino a raggiungere la malga “Vallming” e poi proseguire per il sentiero nr. 19 in direzione “Kastellacke” / Monte Cavallo.
b) Dalla forcella “Ochsenscharte” seguire il percorso lungo il sentiero nr. 24, piuttosto difficile sino al “Köpfl” del Monte Cavallo, e poi proseguire sino al punto di partenza. Per questa escursione è necessario non soffrire di vertigini e calzare scarponi adeguati. Ca. 3 ore di camminata.

 

Alta Via di Ridanna

(ca. 3,5 ore di camminata)

Punto di partenza è la stazione di valle del Monte Cavallo a Vipiteno. Seguendo il sentiero Nr. 19, oppure comodamente con la funivia, raggiungete la stazione di monte del Monte Cavallo (1860 m). Arrivati al Monte Cavallo seguite poi verso sinistra in direzione delle malghe “Kuh- e Ochsenalm”. Poco dopo la malga “Ochsenalm” la segnaletica vi indica il sentiero nr. 23A per il cosiddetto “Ferchwasser” rinomato per la sua naturalità. Il sentiero poi si unisce al sentiero nr. 23 B dell’Alta Via di Ridanna. Il sentiero si sviluppa ad una quota di ca. 2.000 m, in direzione del fondovalle a valle delle Cime Bianche di Telves, sotto le cime “Seeber- e Wetterspitze”. Dopo ca. 4 ore di camminata si raggiunge la malga “Pirscheralm” ai piedi della “Wetterspitze”. Il sentiero con il nr. 27 si sviluppa poi verso valle e porta sino a “Maiern” nella Valle di Ridanna. Con i mezzi di trasporto pubblici potete poi fare rientro a Vipiteno. L’Alta Via di Ridanna richiede all’escursionista una buona preparazione fisica, non soffrire di vertigini e disporre di adeguate scarponi e abbigliamento. L’escursionista “normale” per questo giro impiega minimo 5 ore.

 

7 laghi

(ca. 7 ore di camminata)

Questa gita vi porta in un’affascinante zona di ghiacciai ove il ghiaccio ha modellato il paesaggio lasciando nella zona dell’antica lingua del ghiacciaio solchi e avvallamenti impressionanti poi riempiti con acque di disgelo. Non dimenticherete mai la bellezza paesaggistica dei laghetti di ghiacciaio, di colore verde smeraldo, blu notte e nero come la pece.

Dal fondovalle di Ridanna (la prima parte del sentiero è anche un percorso didattico della miniera) si segue il sentiero 28 per la Valle di “Lazzacher” in direzione sudovest sino alla malga “Lazzacher” (2113 m, anche malga “Poschalm”, mescita). Poi si prosegue sino alla deviazione del sentiero nr. 33. Lungo questo sino al lago “Mittleren Moarer Egetsee” (2468 m). Si sale poi sino alla forcella “Egetjoch”. A nord, al bivio del sentiero 33 A, in direzione nordovest verso il lago “Hinterer Senner Egetsee” (2647 m). Seguendo il sentiero 33 A si prosegue per il “Vorderen Senner Egetsee” (ca. 2510m) e verso valle sino al lago “Trüber See”. Si segue poi il sentiero 33, proveniente dalla forcella “Egetjoch”, sino al ponte che passa il Rio “Fernerbach” (2118 m). Attraversato questo si sale al rifugio “Grohmann” (2254 m, mescita) e poi lungo il sentiero nr. 9 in direzione est all'”Aglsboden”.

Potete lasciare la vostra bici anche a casa. Presso i nostri partner m2-Bike trovate attrezzi sportivi moderni a prezzi contenuti con un comodo servizio di trasporto bici fino all’albergo.